MAP

Il decalogo delle relazioni interpersonali di successo

La qualità della vita nostra dipende spesso anche dalla qualità delle relazioni che riusciamo a instaurare con gli altri. Come possiamo fare per capire quando le nostre relazioni sono salutari? Ecco un buon decalogo che ci può aiutare.
• Ascoltiamo ciò che ci dice il nostro corpo.
Se incontriamo una persona e proviamo delle sensazioni corporee non proprio belle, allora è bene che ci domandiamo se effettivamente, al di là delle parole, sia giusto continuare a frequentarla o a relazionarsi.
• Ciò che non è giusto per noi non è giusto nemmeno per gli altri.
Questo significa che dobbiamo sempre rispettare i nostri valori, e non transigere se qualcuno li viola. Significa introdurre nella nostra vita delle perturbazioni emozionali, o intellettuali, che poi si riverberano a cascata su persone e ambiti del nostro vivere.
• Ciò che gli altri pensano di noi non ha alcuna importanza.
Dare troppo peso a quello che pensano gli altri pone fuori dal nostro controllo il giudizio sulla nostra vita. Solo noi sappiamo ciò che è bene per noi stessi. Se una data situazione o scelta, per noi va bene allora è giusto così. Gli altri hanno costrutti mentali, opinioni diverse che potrebbero essere incompatibili con il nostro modo di vivere e inadeguati al nostro contesto: non sanno tutto di noi e perciò possono darci indicazioni sbagliate. O meglio. Possiamo farci consigliare ma è bene che alla fine le decisioni rimangano nostre.
• Non frequentiamo chi ci fa sentire a disagio
Se frequentando determinati ambienti ci sentiamo a disagio, significa che essi sono inadeguati a soddisfare le nostre più recondite necessità. Se qualcuno ci mette più o meno sistematicamente a disagio, allora sarà opportuno non frequentarlo. A rovescio invece, cerchiamo il più possibile di stare con persone affini a noi e che ci facciano stare bene.




• Smettiamo di dare un senso a comportamenti insensati.
Se non capiamo certi comportamenti non è detto che stiamo sbagliando noi. A volte certe persone si relazionano in modo disfunzionale con gli altri. Non addossiamoci la colpa.
• Non diamo di più di quello che possiamo permetterci.
Nelle relazioni sociali è bene stabilire dei limiti alle richieste degli altri. Se accondiscendiamo troppo, qualcuno si potrebbe approfittare della nostra buona disposizione d’animo, generando così in noi una sensazione di rabbia e risentimento più che di soddisfazione. Mettiamo dei limiti a quello che ci possono chiedere, sempre.
• La festa è dove siamo noi.
Diamoci importanza e amiamo noi stessi. Non viviamo le vite degli altri ma la nostra, con pregi e difetti.
• Apprezziamo ogni giorno della nostra vita.
La vita è unica, viviamola con gratitudine e apprezziamo chi positivamente ne fa parte.
• Facciamo attenzione alle situazioni.
Se ci veniamo a trovare in situazioni ambigue, senza comprendere il perché, allora può darsi che alcune persone si aspettino da noi cose non direttamente richieste, con la conseguente creazione di situazioni imbarazzanti o poco piacevoli. E’ buona cosa chiarire, sempre, il più possibile e riferirsi ai propri valori, per sapere se continuare quei rapporti o interromperli.
• Saper dire di NO
Abbiamo il diritto di dire no e di esprimere sempre quello che sentiamo in ogni occasione. Abbiamo il diritto di cambiare opinione quando le cose non sono chiare o adatte a noi.

Fabio Piccinin
30/11/2017

Condividi!

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE