MAP

Che significa essere altruisti? Scopritelo qui!

Come riconoscere una persona altruista?

E’ opportuno osservare le caratteristiche peculiari delle persone che sono fondamentalmente altruiste. Pare che nel loro “DNA comportamentale” abbiano alcune caratteristiche ben distinte.
L’argomento diventa importante quando si vuole far parte e sostenere le attività di un’associazione no-profit come MAP, la nostra associazione di promozione sociale dei diritti d’inclusione dei disabili.

Le caratteristiche del vero altruista

E’ necessario almeno possedere la gran parte delle seguenti caratteristiche per poter dedicarsi al volontariato.
La Generosità. Contraddistinta dalla capacità di dare a chi ha bisogno. San Martino che divide il suo mantello per offrirlo a un mendicante è l’esempio emblematico dell’altruista che dona per donare.
Il Servizio. Essere di aiuto agli altri, sia per piccole cose o affinché vengano applicati principi astratti di giustizia sociale, ad esempio l’ inclusione delle persone disabili nella società. In questo caso non c’è competitività, ma la consapevolezza di poter lavorare comunque in secondo piano, se necessario.
La Considerazione. E’ l’atteggiamento che hanno le persone altruiste quando si relazionano con gli altri. L’antitesi, ovvero l’egocentrismo è bandito in questo contesto, mentre l’ascolto e l’empatia prendono piede nei rapporti umani di una persona altruista.
L’Accettazione. La negazione del pregiudizio, la tolleranza, la benevolenza contraddistinguono la persona altruista. In questo caso non  è ammesso essere intransigenti.
L’Umiltà. In questa società chi domina ed è competitivo pare valga di più, mentre chi è altruista e anche umile pare sia un perdente.
In realtà essere umili significa non essere arroganti, inoltre rifiutare di essere oggetto di premure non dovute e non necessarie. Solitamente, l’altruista non ama essere al centro dell’ attenzione, compie gesti utili e in buona fede senza pretendere il protagonismo. L’altruista è una persona che sa sacrificarsi. Il Sacrificio permette di accollarsi anche grossi fardelli con molta pazienza. C’è in questo caso un alto livello di sopportazione del disagio a favore degli altri.
I’Ingenuità. Ultima caratteristica, ma non per questo meno importante. L’altruista è anche ingenuo quando non pensa ai doppi fini delle proprie azioni e nemmeno alle intenzioni poco chiare da parte delle persone di cui si occupa.





Per concludere, riflettiamo sull’importanza del valore di essere altruisti e di essere allo stesso tempo vincenti. Cambiare i pregiudizi, facendo massa critica, è possibile!

Fabio Piccinin
15/12/2017

Condividi!

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE