MAP

Pastasciutta al cacio e pepe alla romana

Proseguiamo la collezione di ricette per primi piatti, dopo la Pastasciutta alla Carbonara, Bucatini all’AmatricianaPastasciutta alla Gricia e all’aglio olio e peperoncino, con un’altra buona ricetta tipica della cucina tradizionale romana: la pastasciutta al cacio e pepe. Si stima sia di antiche origini, poi a dir la verità non si sa la provenienza, ma è molto apprezzata a Roma.

Semplicissima da preparare, servono solo due ingredienti: pepe nero e pecorino romano (attenzione: romano non sardo, sono diversi come sapore e come caratteristiche!).

La cacio e pepe nasce come piatto povero dei pastori itineranti, da una zona all’altra, i quali si portavano appresso solo poche e semplici provviste, semplici da cucinare e facili da conservare a lungo.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di spaghetti.
  • 200 g di pecorino romano grattugiato.
  • 10 g di pepe nero.
  • Olio extravergine d’oliva.

Preparazione

1-cuocere gli spaghetti in acqua salata, nella quale è stato versato un cucchiaino d’olio di oliva, per evitare che si appiccichino tra loro.N.B Si può evitare l’utilizzo dell’olio se utilizziamo pasta artigianale, di solito non si attacca.

2-due minuti prima della fine della cottura levate la pasta dall’acqua con l’aiuto di un forchettone in legno. L’acqua di cottura versatela nella ciotola con la miscela di pepe e pecorino, mischiate bene e aggiungete due mestoli di acqua di cottura per amalgamare meglio.
Oppure, mescolate il pecorino grattugiato e il pepe nero in una grande padella dove aggiungerete gli spaghetti, previamente scolati, facendo attenzione di non cuocerli o  amalgamati a caldo sul fuoco, ma a freddo.

Servire a tavola e buon appetito!!!

Gianfranco Curreli,
associato MAP-FVG
03/03/2018

Condividi!

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE