MAP

Olio d’oliva al licopene, gustoso antiossidante naturale


Stress ossidativo, antiossidanti e malattie neurodegenerative sono argomenti poco conosciuti eppure la loro conoscenza è importantissima. Ricordiamo che i fenomeni conosciuti come “stress ossidativo” hanno un legame -non ancora ben compresso- con l’insorgenza delle malattie degenerative. In questo articolo tratteremo in concreto i benefici del licopene, un antiossidante di ampio spettro.
I più informati sugli integratori alimentari conosceranno le preziose proprietà del licopene, oggi utilizzato per arricchire diversi prodotti. Ai meno esperti spieghiamo semplicemente che è il colorante naturale del pomodoro, caratterizzato da un alto potere antiossidante per la peculiare forma della sua molecola, capace di neutralizzare qualsiasi tipo di ossidante, senza però subire alterazioni chimiche. Ciò vuol dire che una sola molecola di licopene è in grado di neutralizzare più molecole ossidanti.
Tecnicamente, possiamo dire che il licopene agisce più come un catalizzatore che come un reagente. E’ inoltre in grado di distribuirsi in tutto l’organismo, in particolare nelle pareti cellulari, con le quali ha una particolare affinità chimica. Le pareti cellulari sono la prima barriera per impedire il passaggio delle molecole ossidanti al nucleo delle cellule, evitando dunque danni al DNA in esso contenuto. Ciò rende il licopene particolarmente importante nella prevenzione dei tumori.
Un’altra proprietà benefica del licopene è la prevenzione delle malattie cardiovascolari. In modo estremamente riduttivo: piccoli danni alle pareti dei vasi sanguigni provocano il temutissimo deposito di LDL, detto comunemente “colesterolo cattivo”. Man mano che l’LDL si diffonde fra i tessuti cellulari, si ossida e attiva un processo infiammatorio che stimola l’adesione delle placchette e dei linfociti al nucleo di LDL ossidato e, in ultima istanza, innesca la patologia definita come trombo che può tardare anni dal manifestare la sua gravità. Pertanto è altamente consigliato il consumo continuativo di alimenti contenenti licopene, in altri termini evita l’ossidazione del LDL e previene i problemi cardiovascolari alla radice.

Come consumare il licopene?

Il licopene se ingerito mangiando un pomodoro viene assorbito con difficoltà nel nostro organismo. Inoltre la sua concentrazione nell’ortaggio varia con le stagioni e anche da una varietà di pomodoro all’altra. Come altri carotenoidi -ad esempio il β-carotene contenuto nelle carote- il licopene è una molecola liposolibile, ovvero si scioglie facilmente nelle materie grasse, quali ad esempio l’olio di oliva, con il quale ha un’azione sinergica: ne potenzia l’effetto degli antiossidanti. Un prodotto molto interessante è l’olio di oliva arricchito con licopene. Tale modalità di assunzione consente anche il corretto dosaggio, perché la concentrazione di licopene in un preparato a base di olio di oliva è nota e costante nel tempo. L’olio d’oliva arricchito con licopene si consuma esattamente come qualsiasi altro olio d’oliva e la dose giornaliera raccomandata è di uno o due cucchiai, ad esempio per condire l’insalata o una bruschetta di pane.

Sorge spontaneo chiedersi: non sarebbe meglio consumare il licopene concentrato, come se fosse un medicinale? La risposta è: NO! Le ragioni sono diverse:
• Non è mai raccomandabile consumare antiossidanti in grande quantità, per il semplice motivo che l’organismo solo utilizzarà una parte ed eliminerà il resto.
• Non invecchiamo né ci ammaliamo da un giorno all’atro. I processi che portano allo sviluppo di tumori e all’insorgenza delle malattie cardiovascolari possono tardare anni prima di manifestarsi attraverso i sintomi classici. Pertanto, la migliore opzione è la prevenzione. E’ preferibile aiutare il nostro corpo ad evitare l’ossidazione, apportando quotidianamente piccole quantità di antiossidanti.




Infine, particolare attenzione va posta al metodo di estrazione del licopene. L’industria nutraceutica utilizza largamente metodi basati nell’estrazione con solventi chimici, i quali vengono poi distillati. Il prodotto è sicuro per il consumatore, ma l’impatto ambientale del processo produttivo non è trascurabile.
In occasione dei miei viaggi per lavoro in Spagna ho scoperto un prodotto eccezionalmente gradevole, sconosciuto nel nostro Paese: un olio di oliva extra vergine, prodotto in piccoli frantoi con il proceso di estrazione tradizionale, e distribuito direttamente al consumatore. L’idea di arricchire un prodotto tipico del sud della Spagna con il licopene è nata da una spin-off dell’Università di Extremadura, la quale ha sviluppato un processo di estrazione puramente meccanico, senza l’utilizzo di alcun solvente o altro prodotto chimico. Si tratta dunque di prodotto che, oltre all’altissima qualità e sapore delicato, retrogusto fruttato invece che amarotico piccante, proprio dell’estrazione a freddo dell’olio, rappresenta anche un acquisto equo e sostenibile.

L’associazione MAP metterà a disposizione un campione a tutti coloro che richiederanno la tessera socio aderente. La promozione di commercio equo e sostenibile durerà per tutto il 2018 e servirà a sostenere anche la missione no profit.

Mario A. Rosato,
Associato MAP-Veneto,
22/05/2018

Condividi!

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE