MAP

Lavoro per le categorie protette: novità dal 2018 con il Job Act

Ci sono buone notizie per quanto riguarda il diritto al lavoro: da gennaio 2018 è entrata in vigore la nuova legge che dovrebbe tutelare maggiormente i disabili. Dovrebbe finire la “sorta di moratoria”, in essere dal 17 gennaio 2000, data di entrata in vigore della legge n. 68/1999: quella che, in sostanza, subordinava l’obbligo di assumere un portatore di handicap solo quando si fosse effettuata una nuova assunzione.

La vecchia legge

La Legge 68/1999 aveva introdotto i seguenti obblighi: le aziende con 15 fino a 35 dipendenti sono obbligate ad assumere un appartenente alla categoria protetta; le aziende che occupano dai 35 ai 50 dipendenti devono inserire nell’organico almeno 2 lavoratori disabili. e Nonostante fosse una valida legge, come tante altre, si è verificata inefficace consentendo ai datori di pagare una piccola sanzione da versare al fondo per la tutela dei disabili piuttosto che indurre ad adeguare le proprie aziende per l’inclusione non solo di lavoratori disabili ma anche dei propri clienti. Per chi volesse approfondire sulla legislazione in materia rimandiamo al sito web del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.




Oggi c’è bisogno di sensibilizzare gli imprenditori e la nostra associazione MAP intende vigilare che le leggi tutelino realmente le fasci deboli smascherando le campagne elettorali demagogiche! Ora è un buon momento per agire!

Le novità con il Job Act

In virtù dell’applicazione di quanto previsto all’articolo 3, comma 1, del D.Lgs. n. 151 del 2015, che ha disposto, con effetto dal 1° gennaio 2018, l’abrogazione dell’articolo 3, comma 2, della legge n. 68 del 1999, secondo la quale i datori di lavoro privati, che occupano da 15 a 35 dipendenti, avevano l’obbligo di assumere un lavoratore con disabilità soltanto in caso di nuove assunzioni, è necessario, anche per questi ultimi, provvedere all’invio del prospetto informativo. Tale obbligo, previsto inizialmente a decorrere 2017, è stato rinviato al 1° gennaio del 2018 per effetto del decreto Milleproroghe 2017. A partire dalla sua entrata in vigore, le aziende hanno a disposizione 60 giorni per adeguarsi ai nuovi obblighi tra cui anche d’inserire i disabili in un numero non inferiore al 7% del personale a partire dai 50 dipendenti.

Ora attendiamo di vedere i risultati. Intanto, speriamo che gli addetti al controllo facciano il loro dovere. MAP vigilerà sulla tutela degli interessi dei propri associati e avrà cura di pubblicare gli aggiornamenti riguardanti la tematica qui trattata.

Katia Casasola,
12/2/2018

Condividi!

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
How to whitelist website on AdBlocker?

How to whitelist website on AdBlocker?

  1. Click on the AdBlock Plus icon on the top right corner of your browser
  2. Click on "Enabled on this site" from the AdBlock Plus option
  3. Refresh the page and start browsing the site

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi