Collocamento lavorativo mirato dei disabili, il punto in Friuli V.G.

Lo scorso 16 aprile a Pordenone la nostra associazione MAP  è stata invitata a partecipare all’interessante convegno “Collocamento mirato dei disabili nel mondo lavorativo”.  Evento che rappresenta il notevole  impegno di risorse da parte degli organizzatori e della Regione FVG sulle politiche d’inclusione sociale.

Sono stati presentati i risultati ottenuti da quando si è iniziato ad applicare il collocamento mirato, dallo stadio della valutazione individuale fino all’inserimento effettivo nell’azienda dei lavoratori disabili, appartenenti alle c.d. categorie protette (L.68/99).

La Regione ha esposto il piano, illustrando con entusiasmo e soddisfazione i risultati raccolti. I dati dimostrano che sono molte le persone beneficiarie del progetto di collocamento regionale mirato. Il percorso d’inserimento lavorativo è pensato per offrire le stesse opportunità a tutte le categorie di disabili.

Le testimonianze degli operatori presenti sono state positive. Ci hanno spiegato i criteri di valutazione e il modo individuato come il più idoneo per supportare e formare le persone nel processo d’inserimento aziendale con un preciso ruolo. Insomma, le prospettive sembrano incoraggianti.

Tuttavia, come associazione sentiamo il bisogno di esprimere pubblicamente delle perplessità.
I confronti fra la situazione tra Pordenone e Udine sono inevitabili. La percezione è che le politiche sull’inclusione sociale dei disabili in generale a Udine siano ferme al palo oppure tenute ben occulte. Alla nostra associazione, pur essendo membro della Consulta regionale dei disabili non è pervenuta alcuna iniziativa a riguardo. Inoltre, le testimonianze di chi si reca all’ufficio di Collocamento di Udine e dintorni non sono ottimistiche: un rappresentante di un’associazione udinese durante il convegno ha confermato che a Udine per i disabili non vi siano le stesse opportunità d’inserimento per i disabili nel mondo del lavoro. Molti pertanto rimangono delusi ed esclusi. Il risultato è quello di arrendersi e quindi di non cercare più un’occupazione.

Come presidente di MAP mi è venuto spontaneo pensare che una conferenza informativa, come questa, sarebbe necessaria anche a Udine. Quando ho chiesto se fosse possibile organizzarne una anche a Udine, mi hanno informato che era già stata organizzata il 4 aprile. Purtroppo, con dispiacere non ne eravamo venuti a conoscenza per poter informare i nostri associati residenti nel territorio provinciale. Riteniamo che il successo di ottime politiche debba anche ad un’ottimo sistema di comunicazione, basata su una rete capillare di informatori. Perché dunque non contare sulle associazioni?

Pertanto, colgo l’occasione per ribadire, l’ennesima volta, quanto sia indispensabile il lavoro di squadra, come cambierebbe di efficacia l’informazione e la divulgazione delle iniziative se fosse svolta dalle Associazioni in collaborazione e sinergia.

La nostra associazione MAP ha la fortuna di avere la sede legale in provincia di Pordenone, la cui Consulta territoriale per la tutela dei disabili è attiva e coinvolgente, per questo veniamo informati costantemente sulle attività e iniziative che riguardano la disabilità.

Tornando al progetto regionale per il collocamento mirato, ci informeremo per sapere come farne espressa richiesta e quali documenti presentare, a chi rivolgersi per ricevere supporto nelle procedure.

Tra i relatori menzioniamo Flavia Maraston, titolare di posizione organizzativa collocamento mirato presso la Direzione Centrale dell’amministrazione regionale – Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famigliaServizio interventi per i lavoratori e le imprese di cui indichiamo anche l’ufficio a Udine in via Della Prefettura, 16, la e-mail flavia.maraston@regione.fvg.it e il telefono 0432 279928.


L’intervento della Consulta regionale dei Disabili si è articolato su cinque tematiche altrettanto importanti portate avanti in sinergia con la Regione:

  • L’ORGANIZZAZIONE REGIONALE DEL COLLOCAMENTO MIRATO.
  • LE ATTIVITA’ DEL COLLOCAMENTO MIRATO – SERVIZI AI LAVORATORI.
  • IL RACCORDO CON GLI ATTORI DEL SISTEMA e IL COMITATO TECNICO.
  • LE ATTIVITA’ DEL COLLOCAMENTO MIRATO – SERVIZI AI DATORI DI LAVORO.
  • IL FONDO REGIONALE PER L’OCCUPAZIONE DELLE PERSONE CON DISABILITA’

Chi fosse interessato ad approfondimenti riguardo ad entrambi gli interventi può richiederci gli atti compilando il seguente formulario:

E' possibile allegare documenti, la dimensione massima consentita è 1 MB

* indica campo obbligatorio

Acceptable file types: doc,docx,pdf,txt,gif,jpg,jpeg,png.
Maximum file size: 1mb.

Powered by Fast Secure Contact Form

 

Condividi con i tuoi contatti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.