Milano, una web app per la mobilità accessibile ed ecoefficiente

I nostri associati MAP di Milano ci segnalano la sezione “Geomobilità” nel sito Muoversi.Milano.it della Municipalità, finanziato nel periodo 2007-2013 grazie al fondo europeo del programma operativo per lo sviluppo regionale PORL FESR, Asse 3 – Mobilità sostenibile – Linea d’intervento 3.1.1.2 ” Interventi integrati per la riduzione degli impatti ambientali derivanti dalla mobilità urbana e interurbana”.

Da alcuni anni, vari amministrazioni comunali si sono dovute impegnare a ridurre, al di sotto delle soglie limite, i valori degli inquinanti presenti nel particolato sottile (PM10 e PM2,5). Molte politiche sono state studiate e pure  misure sperimentate, talvolta drastiche ed inique come il divieto assoluto di circolazione di veicoli a fonti fossili in alcune aree urbane.
Misure che, a nostro modesto avviso, se da un lato mirano a migliorare la salubrità dell’aria importantissima a bassa quota, dall’altro creano enormi disagi a chi ha difficoltà di deambulare, sia per disabilità temporanea o permanete e sia per essere anziano quindi in grado di affrontare lunghi percorsi a piedi caricando pesi e con limitate possibilità economiche per acquistare mezzi più ecologici per poter accedere senza limitazioni nei centri abitati soggetti a regolamentazioni restrittive dei varchi.

La nostra associazione ha analizzato la web app per capire quanto soddisfi il criterio d’inclusione sociale, servendo le persone disabili, e queste sono le osservazioni:

Aspetti positivi

La web app “Geomobilità” è abbastanza intuitiva. Una volta entrati nella sezione senza la necessità di crearsi un account e o inserire altre informazioni personali è possibile impostare tre opzioni: 1-“Naviga la Mappa”, consente in base al tipo di mobilità di scegliere le aree dedicate (marciapiedi, piste ciclabili, stazioni/fermate linee di trasporto, tipologie di parcheggi: per disabili, sosta limitata, sosta a pagamento, ZTL, ecc); 2-“Eventi di traffico” e 3- “Eventi TPL”, consente di scegliere il mezzo di trasporto pubblico.

Modi di trasporto” (a piedi, in mezzo privato o pubblico di varie tipologie: auto moto, taxi, bus, tram, treno) 2-“Aree tematiche” situazioni di traffico (incidenti, manifestazioni, feste, ecc.) aree noleggio auto o biciclette; punti wi-fi e 3-“Cerca indirizzo”, menù che consente anche di calcolare il percorso (in ordine di tempo, lunghezza e costi) da un punto noto di partenza a uno di destinazione in funzione della modalità di spostamento, del giorno e fascia oraria scelti.

Aspetti negativi

Innanzitutto, la web app è un’applicazione funzionante solo on-line, quindi è utilizzabile da un qualsiasi dispositivo mobile che sia dotato di navigatore web e connessione stabile e possibilmente veloce. Primo punto negativo: non esiste la sua versione scaricabile da GoogleApp Store o I-Tune App Store utilizzabile off-line, senza connessione internet. Secondo punto negativo: non vi è precisata alcuna caratteristica dei dispositivi e ne dei sistemi operativi compatibili con l’applicazione web. Pertanto consigliamo di fare una verifica della compatibilità durante la pianificazione del viaggio. Terzo punto negativo: è impossibile visualizzare i parcheggi per disabili in modo preciso, ossia digitando un indirizzo di destinazione; il sistema visualizza la totalità di offerta che, essendo consistente, impedisce di visualizzare in modo utile il parcheggio più vicino alla zona di destinazione. Occorre dunque evitare di spuntare la casella parcheggi per disabili prima di calcolare il percorso digitando l’indirizzo di partenza e quello di destinazione. Quarto punto negativo: il sistema consente di selezionare solo località note, ossia caricate nella banca dati.

Recentemente, in occasione di un nostro sopralluogo per la valutazione di alcuni locali di ristorazione, in base al Protocollo MAP, situati lungo il trafficato e multimodale (autobus, taxi, tram, metropolitana, ecc.) viale Zara a sud di Milano, abbiamo sperimentato quanto sopra osservato e di seguito illustrato.

 

Valutazioni finali

La web app sicuramente è il risultato di un lavoro impegnativo sia a livello di architettura che di quantità e qualità della banca dati caricata e aggiornata nel tempo. Una banca dati non aggiornata in tempo reale sarebbe inutile o peggio fuorviante. Immaginiamo l’importante investimento in termini di risorse monetarie (stanziamento linea 3.1.1.2 pari a 7 milioni di Euro) e umane.

In ogni caso, per supplire ad eventuali lacune della banca dati, il sito web del Comune di Milano dedica una sezione alla “Mobilità accessibile” dove sono pubblicate informazioni utili per chi desidera spostarsi e ha esigenze diverse a seconda della disabilità (disabilità motorie, visive o uditive). Gli interessati hanno a disposizione il servizio Infoline chiamando allo 02.48.607.607 di ATM, tutti i giorni dalle 7.30 alle 19.30, per informazioni e supporto, e fino alle ore 24.00, solo per informazioni. Le informazioni sono divise in tre categorie di disabilità: disabilità motoria, visiva e uditiva. Da ciascuna sezione è possibile scaricare la mappa della mobilità accessibile

La municipalità ha anche pensato di offrire la possibilità di viaggiare in modalità integrata (servizi di ATM e Trenord) con una tariffa speciale “Io viaggio ovunque in Lombardia” Agevolata (IVOL Agevolata), destinata agli utenti a basso reddito con disabilità. L’IVOL Agevolata consente di utilizzare tutti i mezzi di trasporto pubblico in Lombardia. Per maggiori informazioni: clicca qui.

Riteniamo che la web app possa essere un valido strumento non solo per chi vive e lavora a Milano, ma anche per chi -non conoscendo la città- deve pianificare un viaggio minimizzando costi e disagi.
Vi invitiamo pertanto a sperimentare le sue peculiarità e a raccontarci le vostre esperienze. Molto graditi i contributi da parte di chi ha particolari esigenze (disabilità di vario grado e tipo).

Buon viaggio e buona mobilità!

Condividi con i tuoi contatti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.