Abbattitore, l’elettrodomestico amico della dieta sana

abbattitore per uso domestico da incasso

Abbattitore da incasso per uso domestico.

L’abattitore è un particolare tipo di frigo, appositamente progettato per consentire l’immissione di cibi caldi per il loro rapido raffreddamento -tipicamente entro 90 minuti – fino alla temperatura di 3 °C.
Spesso non basta acquistare cibi di qualità e saperli cucinare correttamente. L’abbattitore di temperatura garantisce le qualità del cibo anche dopo la sua cottura, fase a partire dalla quale iniziano a degradarsi le sostanze nutritive per opera dei batteri presenti nell’aria. L’elettrodomestico si caraterizza per la una maggiore potenza frigorifera rispetto al frigo standard e lavora a basse temperature. Il raffreddamento veloce è garantito dalla forte convezione generata da alcune ventole, che inoltre eliminano la condensa formata dagli alimenti.
E’ un elettrodomestico indispensabile nella catena della conservazione degli alimenti elaborati in casa, tuttavia ancora poco diffuso. Pochi sanno che l’abbattitore è l’elettrodomestico ideale per inibire i batteri termoresistenti (quelli che non sono completamente sterilizzati dalla bollitura, come ad esempio i Clostridi) in modo da prolungare la conservazione del cibo in frigo, e per facilitare il surgelamento dei piatti cotti prima dell’inizio della loro degradazione.

L’utilizzo degli abbattitori è obbligatorio nei ristoranti e laboratori artigianali di produzione di piatti pronti, in virtù delle normative igienico-sanitarie. In particolare, è obbligatorio l’abbattimento della temperatura del pesce fresco, ed il suo ulteriore surgelamento a -20°C per almeno 24 ore, per la preparazione di piatti a base di pesce crudo, come il sushi. Questo perché le uova del parassita anisakis, che vive nell’intestino dei pesci possono inquinarne le carni, ma la permanenza a -20°C per 24 ore è efficace per conservare le caratteristiche organolettiche, sterilizzando allo stesso tempo il prodotto.

Nell’ambito domestico l’utilizzo dell’abbattitore è consigliato perché i normali frigoriferi non sono in grado di abbassare velocemente la temperatura di cibi appena bolliti fino a 3 °C senza aumentare quella degli altri alimenti presenti e quindi compromettendone la conservazione. Inoltre, l’aumento di temperatura all’interno del vano, indotto dall’introduzione di un oggetto caldo, potrebbe compromettere  la conservazione degli altri alimenti.

Gli abbattitori possono essere di due tipi: positivi o negativi. Nel primo caso l’armadio frigorifero consente di abbattere la temperatura in 90 minuti da +95 fino a +3 gradi, secondo le normative igieniche HACCP. Gli abbattitori negativi invece, non sono altro che dei surgelatori molto potenti, capaci di abbassare la temperatura fino a -18 gradi in circa 240 minuti, provocando la microcristallizzazione dell’acqua e mantenendo inalterate tutte le proprietà organolettiche dei cibi.

Tipi di abbattitori

Esistono diversi modelli di fogge e dimensioni e quindi anche una variabilità di prezzi e prestazioni. Fondamentalmente le principali differenze sono due: abbattitori da incasso (foto sopra) o da banco. Gli abbattitori professionali costano in genere fra 1000 € e 2000 €. Esistono però modelli di piccole dimensioni, pensati per uso casalingo, i quali consentono il doppio ciclo termico: la surgelazione veloce di un piatto appena cotto e anche lo scongelamento e il riscaldamento programmato dello stesso fino a +65°C. Alcuni modelli consentono anche il mantenimento di temperature intermedie, per la lievitazione di pane e altri prodotti da forno.
Insomma, l’unico svantaggio degli abbattitori domestici è il loro elevato prezzo: spesso rientrano nella categoria di “elettrodomestici di alta gamma”, con un design raffinato e tecnologie frigorifere avanzate per poter raggiungere alte potenze (anche di 1 KW in alcuni modelli) in un piccolo volume. Il loro costo parte dei 1500 € ma può arrivare fino a 5000 €. Il modello da incasso illustrato nella foto costa 3600 €.

E’ facile farsi un’dea visitando i siti web delle principali catene di elettrodomestici come Mediaworld.

 

Condividi con i tuoi contatti!
Mario A. Rosato

Mario A. Rosato

Ingegnere elettrico-elettronico e ambientale. Esperto in energie rinnovabili e tecnologie sostenibili. Webmaster di MAP e docente del corso su blog con Wordpress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.