Da quasi un anno la maggior parte di noi vive in uno scenario incredibile, anzi drammatico, che potevamo sperimentare solamente in un film di fantascienza apocalittica, in cui siamo stati catapultati senza alcuna preparazione.

Oggi molti, fra cui anche la nostra associazione MAP si trova di fronte ad un bivio: quale strada scegliere tra ansie, timori e tanta incertezza per sopravvivere dando il meglio di sè.
Tutti ormai possiamo considerarci, anche se in diversa misura, vittime di un mostro, ai nostri occhi invisibile, ma ben percettibile dal nostro organismo: il suo nome ormai è all’ordine del giorno della maggioranza dei mass media: il covid-19 e le sue dannate varianti che influenzano i bollettini di guerra. Ormai abbiamo perso il conto dei “feriti” e dei “caduti”. Riconosciamo la difficoltà di concentrare le energie positive in queste circostanze, anche per i più robusti e attrezzati. Noi di MAP, sopravvissuti fino a qui, desideriamo annunciare che non molliamo, anzi raccogliamo l’ardua sfida e perseguiamo la nostra missione con spirito di altruismo e lungimiranza!

In questi ultimi mesi tante vicende si sono succedute: qualcuno è passato a miglior vita, e ora magari ci protegge e incoraggia dall’Aldilà e poi non dimentichiamo chi si è arreso e non ci accompagna più attivamente lungo il cammino impervio, intrapreso nel maggio del 2017.

Il nostro è un percorso sempre più impegnativo che richiede grandi abilità e soprattutto resilienza. Quest’ultima è un’arte che s’impara praticando la vita, con determinazione, coraggio, pazienza, capacità di ascolto per citarne solo alcune e non di certo con la prosopopea di chi dal comodo divano incrociando le braccia guarda e giudica chi con buona volontà e speranza si mette in gioco in prima linea assumendosi spesso più oneri che onori.

Con questo messaggio desideriamo rioccupare lo spazio che abbiamo dovuto lasciare vuoto, sia a causa del periodo complicato da misure austere che hanno limitato totalmente la nostra libertà d’azione e sia per problemi organizzativi: il Direttivo MAP da maggio scorso si è ridotto da 5 a 3 membri, ciò che ha comportato un insostenibile sovraccarico di oneri e disagi ai membri superstiti.

In aggiunta, purtroppo il Governo uscente (Conte Bis) nei suoi DPCM o vari editti di ristori non ha incluso alcun aiuto equo al Terzo settore, escludendo di fatto la nostra associazione di promozione sociale in base al criterio iniquo dei codici ATECO mentre ha consentito a pioggia finanziamenti a fondo perduto ad altre similari, in particolare sportive e di promozione culturale. Politica illogica ribadita dal presidente in carica della Regione Friuli V.G. Nemmeno dimentichiamo di segnalare la sospensione del bando per progetti d’impatto sociale. Anche la nostra modesta domanda di finanziamento per un progetto d’inclusione sociale nel mondo del lavoro di persone fragili, non ha ricevuto alcuna risposta.
Un atteggiamento inaccettabile in un Paese che si definisca civilizzato mentre è governato dai sostenitori delle pari opportunità e dell’ugualianza di fronte alla Legge, a maggior ragione in un momento di crisi come quello che siamo costretti a vivere. La gestione iniqua delle risorse economiche, inevitabilmente, genera diseguaglianze e ciò ci rammarica perchè la nostra missione è proprio quella di impegnarci nell’inclusione sociale delle persone più fragili. Sembra che ci siano diversi gradi di fragilità!

Ora, non ci resta che confidare nell’empatia e nella solidarietà da parte di tutti i nostri simpatizzanti e soci affezionati, in particolare da parte di quelli che meno hanno risentito della crisi dovuta all’emergenza sanitaria, affinchè ci aiutino a sopravvivere e incoraggino a realizzare i progetti in programma di cui presto daremo conto alla prossima assemblea dei soci.
Tutti direttamente o indirettamente, come dopo una grave crisi economica o una guerra, dovremmo impegnarci a dare il nostro migliore contributo alla rinascita di una società migliore di quella che può essere governata da politici professionisti: più lungimirante ed eticamente impegnata. Non ci stanchiamo di ricordiamo che la salute psico fisica è un bene prezioso di cui ce ne accorgiamo solamente nel momento in cui la perdiamo. Pertanto è saggio investire risorse contribuendo a mantenere vivo il valore della solidarietà, ciò che rende preziosa la società civile.
Ne 2020 purtroppo MAP ha potuto solamente impegnarsi in attività in modalità non presenziale ovvero mediante chat individuali, prestando attenzione alle persone più sole e fragili, ciò che ci ha permesso di raccogliere esigenze e problematiche particolari, preziosi spunti per una progettazione partecipata, fondata su valori universali condivisi. Ogni essere vivente è unico ed è il centro delle nostre attenzioni.

PROSPETTIVE PER IL 2021

Per il 2021 abbiamo in programma iniziative originali in sinergia con importanti associazioni e fondazioni anche in altre Regioni, per poter offrire strumenti e servizi utili a fronteggiare la maledetta pandemia, con la quale dovremo imparare a convivere per altri mesi.

Non è perché le cose sono difficili che non osiamo, è perché non osiamo che sono difficili.
(Lucio Anneo Seneca)

RINNOVO DIRETTIVO MAP

Infine, ma non meno importante, in questo critico contesto desideriamo lanciare la ricerca di nuove risorse umane per potenziare il Direttivo MAP per i seguenti ruoli:

  • Presidente (A.Torregiani uscente);
  • Tesoriere (ML. Riccovolti dimessa il 29/5/2020),
  • Segretario (MT. Bortolus dimessa il 10/2020).

A chi volesse candidarsi alla prossima assemblea prevista per la fine di febbraio ricordiamo che è necessario rinnovare la tessera socio o essere associato da almeno 2 mesi.

Il rinnovo della tessera vale 20€ deducibile fiscalmente.

I primi 30 soci che rinnoveranno la tessera verranno omaggiati con una pubblicazione a scelta tra le seguenti (fino ad esaurimento scorte):

Linee Guida per l’abbattimento/superamento delle barriere architettoniche,

-La mia quarantena durante il covid-19 (raccolta di storie realmente vissute).

Per maggiori informazioni riguardo al tesseramento e alle candidature scrivi qui: [contact-form-7 id=”74144″ title=”Modulo di contatto News”]

Grazie a tutti per la vs. attezione e collaborazione.

Che il 2021 sia un anno migliore!
Il Direttivo MAP