MAP intervista persone virtuose: Stefano Pietta di SteradioDj

Navigando quotidianamente in internet, un po’ per lavoro e un po’ per soddisfare il desiderio d’intrattenimento, ci è capitato di intercettare Stefano Pietta, un giovane di Manerbio che ci ha raccontato un po’ della sua vita, una storia virtuosa che vorremmo fosse un buon esempio per tutti quelli che, ad un certo punto, devono ripensare il proprio futuro superando periodi difficili, come ad esempio convivere con una disabilità irreversibile.

L’intervista a Stefano inaugura la serie d’interviste che MAP intende pubblicare a tutti quelli che ci contatteranno per farci sapere che condividono i nostri valori e desiderano lanciare il loro messaggio per contribuire a sostenere la visione e la missione di MAP. In realtà il primo contributo ce lo ha dato la nostra presidente Katia Casasola con la sua intervista “Continuo a dire “sì” alla vita” rilasciata a Mariagrazia Santoro, una giornalista di Assedio Bianco.
Sicuramente, chi conosce la visione di MAP riguardo alla società inclusiva, avrà già intuito che il nostro protagonista è un disabile. Dal 1984 Stefano convive con una disabilità irreversibile, ma stazionaria e si deve spostare a bordo del suo trono -come chiama la sua carrozzina personalizzata- e viene quotidianamente aiutato da qualcuno a svolgere le funzioni vitali, come nutrirsi, vestirsi e a spostarsi nella giungla delle barriere architettoniche.

Tuttavia, c’è qualcosa che il nostro giovane speaker radiofonico-dj dagli occhi azzurri e il sorriso solare, quotidianamente riesce a svolgere egregiamente, pure divertendosi e intrattenendo una buona parte della popolazione in diversi canali di comunicazione. Ebbene Stefano conduce la web radio SteradioDJ dalle 10.30 alle 23, nel corso delle giornate alterna dirette con musica e notizie a programmazione in automatico e a rotazione. Gestisce anche la pagina di SteadoDJ in FaceBook e nel contempo anche il suo profilo personale nei vari social network. Il suo è a tutti gli effetti un lavoro, anche se lo svolge a titolo gratuito.
Grazie alle moderne tecnologie della comunicazione, in particolare alla sua web radio che ha creato e gestisce da solo come autodidatta, si è aperto una finestra nel mondo, dove si affaccia per lanciare i suoi messaggi di amicizia. Il suo obiettivo è di tenere compagnia, farsi nuove amicizie ma anche di accompagnare chi per lavoro o per altri motivi è costretto a stare in solitudine e magari a svolgere un lavoro alienante. Nel giro di alcuni anni Stefano si è costruito un’enorme rete di contatti che vuole continuamente aumentare e ha collezionato originali interviste anche a molti personaggi pubblici, in particolare del mondo dello spettacolo come cantanti e giornalisti. A sua volta anche il nostro speaker-dj è stato intervistato, recentemente anche da una docente universitaria che insegna giornalismo alle giovani generazioni.
Gli abbiamo chiesto quale di queste numerose interviste ricordasse con maggior chiarezza. Senza esitare: ci ha raccontato l’intervista a Fancesco De Gregori, la quale è anche reperibile nell’archivio pubblico della sua web radio. Molte altre però, sono alla pari nel suo cuore -dichiara. Dalla sua web radio si può anche ascoltare musica leggera italiana ed internazionale, scelta accuratamente da Stefano e grazie alle presentazioni il suo programma è anche educativo: per i giovani che non conoscono vecchi repertori e per i meno giovani che non riescono sempre a stare al passo delle nuove tendenze musicali. Stefano cerca anche di soddisfare le richieste musicali dei suoi radioascoltatori, per quanto possibile e con le sue tempistiche -precisa.
Chi lo conosce capisce subito che è geniale: con pochi mezzi (le sue mani possono solo eseguire limitati movimenti) e magistrale forza di volontà, riesce a fare miracoli quotidiani. Quei movimenti complessi che imparammo da piccini per Stefano sono imprese faticosissime e spesso anche impossibili, ma lui non si arrende e trova il sistema per giungere al suo obiettivo. La sua carrozzina è organizzata in modo tale che possa persino chattare con lo smartphone, semplicemente premendo un bottone che gli consente di registrare i suoi messaggi audio.
Per noi di MAP, la sua idea meriterebbe un premio: parlando di disabilità realizza un’attività di sensibilizzazione dell’opinione pubblica contribuendo a sfatare pregiudizi, tabù e quindi ad accorciare le distanze tra normodotati insensibili e disabili che rivendicano il loro diritto di vivere e godere ogni attimo della propria vita, dandoci anche un senso.
Gli abbiamo chiesto quale messaggio desidera inviare tramite la nostra pagina web: vorrebbe essere contattato per il piacere di chiaccherare, di raccontare le proprie esperienze; insomma farsi compagnia reciproca e instaurare amicizie, perché è importante non sentirsi mai soli specialmente nei momenti più bui, quando ti senti messo in un angolo.

Il dolcissimo Stefano desidera ringraziare pubblicamente la nostra associata MAP di san Giorgio di Nogaro, Martina Torasso referente del Friuli V.G. dell’associazione nazionale dei fibromialgici, per avergli suggerito la nostra pagina facebook: Mobility Acces Pass – MAP.

Chi desidera può anche essere mandato in onda e lanciare a sua volta appelli pubblici.

Come entrare in contatto con Stefano Pietta

Ecco i link per contattare Stefano, ascoltare la sua web radio SteradioDJ e specialmente interagire con lui:
Sito per ascoltare SteradioDJ: www.steradiodj.it
Profilo facebook di Stefano Pietta: https://www.facebook.com/stefano.pietta
Pagina facebook SteradioDJ: https://www.facebook.com/steradiodj/

Seguici!
0

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi