Vademecum per assistere un familiare disabile (Legge 104/92)

Assisti un familiare invalido e vorresti richiedere dei permessi al tuo datore di lavoro, ma non sai come fare? Forse non sai che, per averne diritto, il tuo familiare deve avere un handicap grave riconosciuto, ai sensi della Legge 104/92: deve, cioè, essere in possesso di un verbale in cui si…

leggi il resto…

Diritti dei disabili: il diritto di vivere eguali, una vita indipendente

«Protagonisti Noi», ovvero «Rivendichiamo il nostro essere parte integrante della società e i diritti dei disabili alla pari dignità ed eguaglianza, per liberare il nostro diritto di vivere eguali, decidere come, dove, quando e con chi vivere»: era stato questo, due anni fa, il messaggio-chiave del manifesto prodotto da ENIL…

leggi il resto…

Barriere architettoniche: maggiore accessibilità con l’universal design

Le linee guida per costruire luoghi accessibili Stop alle barriere architettoniche. Sì, ma come? Ecco un documento che traccia le linee guida per costruire accessibile e fare “universal design”. È la Prassi UNI per l’abbattimento delle barriere architettoniche, recentemente presentata alla Sala polifunzionale della Presidenza del Consiglio di Roma. L’universal design…

leggi il resto…

Sedie da spiaggia donate allo stabilimento “Un mare tutto possibile”.

Sedie da spiaggia per disabili Segnaliamo l’encomiabile donazione della ONLUS Vogliamoprendereiltreno di una sedia a rotelle speciali per il trasporto a mare “Sand & Street” allo stabilimento balneare “Un mare tutto possibile” di Marina di Grosseto (GR), gestito da “Tutto Possibile Onlus”. Grazie a questa sedia dal costo di 870€…

leggi il resto…

La city-car che può cambiare la vita a milioni di disabili (Video)

Nuova city-car per disabili Ancora non è prodotta su larga scala ma è già in commercio: Kenguru è una city car per disabili che non richiede le gambe per essere guidata. Inventata da Istvan Kissaroslaki, imprenditore ungherese, questa city-car permette a un paraplegico di guidare in città senza problemi. L’idea alla base…

leggi il resto…

Continuo a dire “sì” alla vita

Mi chiamo Katia ho 58 anni e sono una roccia, a volte fragile. Anche alle rocce capita. Nel 2004 mi è stata diagnosticata la sclerosi multipla primaria progressiva, una sentenza drammatica, atroce e senza appello. C’è stato un momento (forse anche più di uno) in cui avrei voluto soltanto sprofondare…

leggi il resto…

Laureandi in carrozzine contro le barriere architettoniche

Laureandi in architettura guidati in una sorta di “prova su strada”, a bordo di sedie a rotelle, per capire gli errori di progettazione delle città e permettere a chi disegnerà il mondo del futuro di poterlo progettare realmente senza barriere. Un viaggio attraverso i percorsi quotidiani che ogni giorno deve fare chi con la disabilità convive. Una ventina di studenti del quarto e quinto anno di architettura ha partecipato al progetto organizzato dalla consulta handicap della Liguria con Universita’ e Comune. Il presidente della Consulta regionale Handicap Claudio Puppo ha detto che “alcuni ragazzi erano sulle carrozzine, altri all’ interno di Palazzo Ducale per capire attraverso sistemi di induzione sonora cosa vuol dire udire poco. Alcuni con delle bende hanno cercato di capire il mondo visto dalle persone non vedenti. Senza dimenticare il daltonismo che tante volte è dimenticato”.

Giovanna Barbaro
26/04/2017