Circolazione sicura dei veicoli elettrici, carrozzine, triride e scooter

Molto spesso ci troviamo a spostarci per le strade della città con veicoli elettrici, tipo triride, carrozzine e scooter, senza sapere con sicurezza dove transitare, perché non per tutti è chiaro dove è possibile circolare. Dobbiamo sapere che questi mezzi non sono considerati dei veicoli della stessa categoria degli autoveicoli,…

leggi il resto…

Commenta nelle tue reti sociali!
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    11
    Shares

Carrozzine per disabili: come scegliere quella giusta?

Robusta, leggera o ultraleggera? Il peso di una carrozzina autopropulsata è il principale fattore di maneggevolezza, quindi di autosufficienza dell’utente. Purtroppo, il costo dell’ausilio cresce esponenzialmente per i modelli ultraleggeri. Il motivo non è solo il maggiore costo dei materiali ad alte prestazioni, per esempio la fibra di carbonio o…

leggi il resto…

Commenta nelle tue reti sociali!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Cybathlon: la F1 dei dispositivi per disabili

E’ noto a tutti come le competizioni sportive siano il campo di prova di prodotti innovativi, che poi diventeranno di uso corrente. Un esempio classico è l’airbag, nato originalmente per proteggere i piloti di F1, oggi è di serie in quasi tutti i modelli di auto. Con lo stesso obiettivo…

leggi il resto…

Commenta nelle tue reti sociali!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Laureandi in carrozzine contro le barriere architettoniche

Laureandi in architettura guidati in una sorta di “prova su strada”, a bordo di sedie a rotelle, per capire gli errori di progettazione delle città e permettere a chi disegnerà il mondo del futuro di poterlo progettare realmente senza barriere. Un viaggio attraverso i percorsi quotidiani che ogni giorno deve fare chi con la disabilità convive. Una ventina di studenti del quarto e quinto anno di architettura ha partecipato al progetto organizzato dalla consulta handicap della Liguria con Universita’ e Comune. Il presidente della Consulta regionale Handicap Claudio Puppo ha detto che “alcuni ragazzi erano sulle carrozzine, altri all’ interno di Palazzo Ducale per capire attraverso sistemi di induzione sonora cosa vuol dire udire poco. Alcuni con delle bende hanno cercato di capire il mondo visto dalle persone non vedenti. Senza dimenticare il daltonismo che tante volte è dimenticato”.

Giovanna Barbaro
26/04/2017