Sensori di rilevamento CO2 per il monitoraggio della qualità dell’aria

I parametri ambientali di un ambiente chiuso (indoor) sono determinanti per il benessere psichico e fisico e a maggior ragione per le persone più fragili, con patologie pregresse o in corso. La qualità dell’aria di un ambiente confinato dipende principalmente dalla corretta combinazione delle seguenti variabili dipendenti dalle attività svolte e dal flusso di persone presenti: temperatura, umidità relativa, tenore di CO2.

Le persone più influenzate da una corretta gestione dei parametri ambientali sono i degenti di strutture ospedaliere, le persone con mobilità ridotta e quelle in stato di ospedalizzazione domiciliare, proprio perchè trascorrono molte ore in ambienti chiusi e non hanno competenze o autonomia nella gestione ad esempio del ricambio d’aria esausta.

IL PROBLEMA

Uno scarso ricambio d’aria viziata determina una concentrazione di sostanze tossiche, chiamate genericamente composti organici volatili (COV), e può ripercuotersi negativamente sul benessere dei soggetti delicati. Il tenore di CO2 è il principale indicatore della scarsa qualità dell’aria: più è elevato, a parità di volumi, e più si riduce la quantità di ossigeno. Negli ambienti pubblici devono essere previsti impianti per il corretto ricambio d’aria in funzione della destinazione d’uso e del flusso di utenze. Il problema è la corretta gestione degli impianti in termini di igienizzazione e di orario di funzionamento.

LA SOLUZIONE

La gestione corretta dei parametri ambientali oggi è più semplice grazie alle tecnologie domotiche. La nostra azienda di riferimento per tutte le questioni legate all’automatizzazione di apparecchiature è la Microdevice. Per questo specifico problema ha studiato una soluzione completa per il controllo e la gestione della qualità dell’aria in ogni ambiente. Hospital Supervisor è un pannello che è predisposto per l’integrazione di sonde per la rilevazione puntuale dei livelli di CO2, muffe e umidità relativa.

Le sonde di produzione Microdevice consentono di mantenere costante la qualità e la salubrità dell’aria. Il pir sensor ad esse abbinato rileva la presenza di persone negli ambienti, attivando così il Sistema solo in caso di effettiva necessità, consentendo di ottimizzare i consumi e di contenere gli sprechi.
Perfettamente integrate nel Sistema di Supervisione Microdevice, le sonde ambientali trasmettono dati sulla saturazione dell’aria a Hospital Supervisor che, a sua volta, attiva l’unità di trattamento aria (UTA), per un’areazione automatica.

Anche in mancanza dell’unità di gestione dell’aria, il Sistema può inviare notifiche ai dispositivi abbinati, ricordando all’utente di aprire le finestre, per un ricambio dell’aria manuale. In ambienti di cura frequentati da molte persone, è inoltre fondamentale la funzionalità per la previsione di cicli anti-legionella automatizzati.

ALTRE PUBBLICAZIONI

IOT e domotica per la gestione dell’assistenza personalizzata

COME RICEVERE SOLUZIONI PERSONALIZZATE

Compilando il seguente formulario è possibile rimanere aggiornati sulle ultime novità in materia di BACS, agevolazioni e preventivi personalizzati:

Fai clic o trascina i file su quest'area per caricarli.Puoi caricare fino a 5 file.
=